Conviventi e caregiver delle persone disabili gravi

A chi è rivolta la vaccinazione

Hanno diritto alla vaccinazione i conviventi, con più di 16 anni, delle persone (di qualsiasi età) che si trovano in una delle seguenti condizioni:

  • malattia neurologica (paziente in trattamento con farmaci biologici o terapie immunodepressive)
  • malattie autoimmuni-immunodeficienze primitive (pazienti con grave compromissione polmonare o marcata immunodeficienza; paziente con immunodepressione secondaria a trattamento terapeutico)
  • patologia oncologica (paziente oncologico e onco-ematologico in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle trp)
  • trapiantato di organo solido e di cellule staminali emopoietiche, cioè: paziente in lista d'attesa o trapianto di organo solido o paziente in attesa o sottoposto a trapianto (sia autologo che allogenico) di cellule staminali emopoietiche (CSE) dopo i 3 mesi e fino ad un anno, quando viene generalmente sospesa la terapia immunosoppressiva
  • paziente trapiantato di CSE anche dopo il 1° anno, nel caso che abbia sviluppato una malattia del trapianto contro l’ospite cronica, in terapia immunosoppressiva.

Hanno inoltre diritto alla vaccinazione i familiari conviventi e i caregiver che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto alle persone con disabilità grave, identificate ai sensi della legge 104/1992 art. 3 comma 3, sia anziani sia disabili non autosufficienti.

Come prenotare

I familiari conviventi e i caregiver che non abbiano già avuto accesso alla vaccinazione (ad esempio, per fascia di età), potranno utilizzare i consueti canali di prenotazione o autocandidarsi attraverso la piattaforma online.

Elenco siti AUSL

Pubblicato il